Cookie Policy

Treviso troppo forte, Ferrara subisce un’altra brutta sconfitta

by • 13 Gennaio 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)119

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Bondi Ferrara-De’ Longhi Treviso 72-98

(19-17; 14-34; 15-22; 23-25)

 

Tabellini

Ferrara: De Zardo, Conti ne, Swann 5, Fantoni 11, Ganeto 14, Molinaro 3, Mazzoleni 2, Mazzotti ne, Panni 6, Calò 6, Campbell 23, Liberati 3. All. Bonacina.

Treviso: Tessitori 10, Burnett 12, Sarto 6, Alviti 13, Saladini ne, Antonutti 9, Imbrò 10, Epifani, Chillo 24, Uglietti 12, Lombardi 2. All. Menetti.

Arbitri: Rudellat, Callea, Bartolomeo

 

16° giornata di campionato. Chiuso il girone di andata e chiuso il capitolo Mike Hall la rinnovata Bondi, fresca dei due nuovi arrivati Campbell e Ganeto, si appresta ad incominciare il girone di ritorno contro la De’ Longhi Treviso.

Calò, Panni e Molinaro bersagliano subito da oltre l’arco permettendo alla Bondi di portarsi avanti nei primi minuti. Treviso paga le ottime percentuali dell’inizio estense ma quando l’inerzia dei padroni di casa comincia a calare i veneti subito si rifanno sotto e Imbrò insacca la tripla del 9 a 12 al quinto minuto.

Nella seconda parte del quarto di apertura sono gli ospiti ad avere più energia. Coach Bonacina quindi gioca le nuove carte a sua disposizione facendo esordire Campbell e Ganeto, ed entrambi trovano i primi punti in bianco-azzurro.

Il ritorno in campo di Swann dà una scossa alla Bondi che si riprende la testa della gara. Si fa sentire però l’impatto di Lombardi che con il suo atletismo dà non pochi problemi sotto ai tabelloni e aiuta i suoi a catturare 9 rimbalzi offensivi.

La marea trevigiana comincia nella seconda frazione con un parziale di 10 a 0 in apertura, guidata da Uglietti e Burnett. Capitan Fantoni prova a dar via alla riscossa estense con quattro punti in fila ma non basta a fermare lo straripante attacco degli avversari e il divario in favore della De’ Longhi aumenta fino al più 10 (22-32 al 15′). Ferrara non riesce a trovare soluzioni per fermare Treviso che si posiziona stabilmente alla guida della partita continuando a macinare punti.

Campbell prova a tenere in scia la Bondi ma due triple di Alviti e una di Uglietti in chiusura di primo tempo aggravano ulteriormente la situazione. Si va negli spogliatoi sul più 18 in favore dei veneti (51 a 33).

Oltrepassati in breve i venti punti di distacco alla ripresa, Treviso sembra imprendibile. Le buone percentuali da tre di Ferrara di inizio gara sono un ricordo, aggravate dai frequenti buchi lasciati in difesa, puniti spesso dagli uomini di Menetti.

Senza l’apporto di Swann con soli 3 punti al 25′ (5 alla fine), la Bondi mostra tutti i suoi limiti e non riesce a impensierire la De’ Longhi che continua a condurre sempre con una ventina di punti di vantaggio. Maggior problema sono i lunghi Trevigiani, Tessitori e Chilo, spesso liberi sotto canestro.

Il meno 24 al termine del terzo quarto dà la sensazione che la partita sia ormai irrecuperabile. Treviso continua a bersagliare il canestro e il morale di Ferrara, ormai ridotto ai minimi termini.

La De’ Longhi poi dilaga rendendo l’ultimo quarto una formalità prima che la sirena ufficializzi la vittoria con il punteggio di 98 a 72.

Unica nota positiva è la buona partita di Campbell con 23 punti ma per Ferrara è la terza sconfitta consecutiva e la seconda con uno scarto vicino alle trenta lunghezze tra le mura amiche, notizie non confortanti alla vigilia di una doppia trasferta tra cui il derby a Cento.

 

 

 

Matteo Bellinazzi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy