Cookie Policy

Tripla gioia per il Sasso nel derby con i Cardinals

by • 8 Aprile 2019 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)39

PRIMA DIVISIONE FIP

SASSO BK CASTELFRANCO – CARDINALS CASTELFRANCO 66–49

(19-9 ; 16-9 ; 13-17 ; 18-14)

 

SASSO: Dardi 7, Borriello 11, Pezzi 2, Franchi 18, Zuffi 2, Di Mattia 10, Marino S. 2, Murotti 2, Nascetti, Berardi 4, Mezzetti 2, Di Talia 6. All. Espa, vice D’Alessandro.

CARDINALS: Berti 2, Riccò, Corticelli, Paone 2, Pattuzzi 1, Romagnoli 10, Aldrovandi 8, Esposito 7, Monari 8, Sentimenti 2, Broda 5, Valenti 4. All. Cardinale

Arbitri: Marino Antonio di Carpi (MO), Di Giovanni Andrea di Modena (MO)
Castelfranco – Tripla gioia per il Sasso!

 

Il Sasso Basket mette tre punti fermi nel proprio cammino.
La vittoria nel derby che è già piacevole di per sé, l’artitmetica certezza del primo posto nel girone con conseguente fattore campo assicurato in entrambi i turni playoff e la gioia di uscire vincitori nella partita n. 300 della propria storia.
Il derby si gioca al Pala Reggiani, il pubblico è numeroso sebbene non si sfiori il tutto esaurito come successo per il derby d’andata, il Sasso è alla ricerca di un successo per blindare il primato, i Cardinals sono all’ultima partita stagionale e vogliono chiudere nel migliore dei modi una stagione partita alla grande e proseguita con qualche difficoltà in più.
Prima di iniziare a raccontare quella che è stata la sfida sul campo va sottolineato un passaggio assai significativo, ovvero la foto delle due squadre, assieme agli arbitri, per immortalare quello che è principalmente un momento di festa per la pallacanestro locale e per questi ragazzi abituati ai peggiori campi dell’universo che per una sera si trasformano in principi e hanno accesso al “palazzo” delle grandi occasioni.
Gli arancio-neri di Espa partono forte e volano subito 12-0 prima di incappare in alcuni errori di troppo e permettere ai Cardinals di entrare in partita e contenere i danni alla prima sirena sul 19-9.
In avvio di secondo periodo altra spallata “Sassosa” all’incontro con un 15-5 che vale il massimo vantaggio sul +19 (33-14) quando si entra negli ultimi 5 minuti del quarto. Qui però la macchina offensiva s’inceppa completamente con appena due punti messi a referto a firma Franchi (top scorer ed mvp del match), peraltro entrambi dalla lunetta. Buon per i “padroni di casa” che i Cardinals siano a loro volta con le polveri ultra bagnate e segnino appena 4 punti in quel frangente. Il tabellone dice dunque 35-18 per il Sasso alla pausa lunga e gli equilibri sembrano definiti.

Tutti si aspettano un Sasso determinato a chiudere definitivamente i giochi al ritorno dagli spogliatoi e invece prosegue il momento di difficoltà, tante, troppe palle perse e una difesa improvvisamente molle tolgono fiducia alla capolista e riaccendono i Cardinals che in 10 minuti replicano il fatturato offensivo dei primi 20 tornando presto a ridosso della singola cifra di svantaggio grazie anche agli 8 punti consecutivi dell’ex Romagnoli. Un layup a fil di sirena di Borriello vale il +13 che è ossigeno puro per come si stavano mettendo le cose per gli arancio-neri.
Ancora Romagnoli segna il 50-40 che vale il -10 poi sbaglia la tripla del -7 che avrebbe decisamente spaventato il Sasso e riaperto tutto.
Franchi e Di Mattia (a un rimbalzo dalla doppia doppia) timbrano il nuovo allungo Sasso, suggellato da un contropiede di Borriello che costringe coach Cardinale al timeout coi suoi tornati a -15 sul 57-42.
I verdi rosicchiano qualche punto prima di alzare bandiera bianca nelle ultime curve per il 66-49 finale.
Giochi fatti dunque per quel che riguarda la leadership del girone C, Sasso primo e testa di serie ai playoff con Monteveglio seconda, Piumazzo favorita per la terza piazza e Pallavicini che deve difendere il quarto posto dall’assalto di Vignola dopodomani nello scontro diretto.
Nel prossimo, ininfluente, ultimo turno, il Sasso farà visita a Calderara sabato 13 alle 21, mentre come accennato in precedenza il campionato dei Cardinals si è chiuso ieri con un record di 10 vittorie e altrettante sconfitte che varrà probabilmente la sesta casella della graduatoria finale.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy