Cookie Policy

Una Ferrara decimata va vicino a sbancare Roseto

by • 14 Aprile 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)60

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Cimorosi Roseto-Bondi Ferrara 82-77

(19-20; 21-21; 23-17; 19-19)

 

Tabellini

Roseto: Giordano, Person 14, Cocciaretto ne, Rodriguez 11, Ianelli, Penè, Nikolic ne, Eboua 8, Bayehe 6, Sherrod 11, Akele 14, Pierich 18. All. D’Arcangeli Germano

Ferrara: Conti, Swann 38, Fantoni, Ganeto, Molinaro 18, Zampini 6, Mazzoleni 7, Buffo 2, Mazzotti ne, Panni ne, Calò, Liberati 6. All. Leka

 

29° giornata di campionato. Sfiora l’impresa la Bondi che senza Panni, Fantoni e Campbell cede a Roseto solo nei secondi finali.

Ferrara parte male e subisce subito la pressione di una Roseto scesa in campo con idee bellicose e che combina un 10 a 0 di parziale in avvio di partita. Si mette però in partita Swann che segna 11 punti in fila e riporta in partita i biancazzurri. A metà della prima frazione alla lunga lista di infortunati si aggiunge anche Ganeto che è costretto ad abbandonare la partita e non rientrerà più.

Con le rotazioni ridotte ai minimi termini coach Spiro Leka deve richiedere il massimo da tutta la sua giovane panchina e butta nella mischia anche Federico Zampini alla prima partita dopo il lungo stop a causa dell’infortunio al ginocchio rimediato a Montegranaro.

Il numero 13 dà subito il suo contributo segnando la tripla del -1 e lasciando poi a Swann di completare la rimonta e far passare in vantaggio gli estensi, che vincono il primo quarto 20 a 19.

Nella seconda frazione Molinaro si candida come seconda opzione offensiva insieme a Swann, mentre dall’altra parte Person e Akele provano a scrollarsi di dosso Ferrara. E’ però l’entrata in campo di capitan Pierich a dare una scossa agli abruzzesi che si riportano in vantaggio.

Swann non ha intenzione di smettere a macinare punti e caricandosi i compagni sulle spalle riesce a portare Ferrara ancora in vantaggio di una lunghezza all’intervallo lungo (41-40 al 20′).

Nel secondo tempo volano triple che valgono sorpassi e contro-sorpassi. Pierich attenta il colpo per l’allungo decisivo aiutato da un solido Sherrod sotto canestro. Gli abruzzesi vanno in vantaggio a +6 ma Molinaro ha altre idee e ferma la corsa dei padroni di casa con una schiacciata da top ten. Questo da la forza alla Bondi di provarci anche nell’ultimo periodo partendo da uno scarto di 5 lunghezze.

Ancora Swann, che raggiunge i 30 punti segnati, conduce i suoi alla parità a quota 63 e ancora Pierich dall’altra parte tira fuori dai guai gli ‘Sharks’ approfittando di qualche pasticcio degli estensi.

La Cimorosi con Person e Rodriguez torna sopra ma Ferrara per l’ennesima volta si rifà sotto preparando un inaspettato finale punto a punto.

Akele trova due punti nel traffico e poi Rodriguez allunga a +3. Molinaro accorcia le distanze a due punti e poi la palla recuperata in difesa regala a Ferrara il possesso negli ultimi 30 secondi. Roseto manda Mazzoleni in lunetta che sbaglia il primo libero e fallisce l’occasione di pareggiare la gara.

Rodriguez al contrario non trema e rimette un possesso pieno tra le due formazioni.

Swann sbaglia la tripla che avrebbe potuto riaprire ancora una volta i giochi e Akele sancisce la vittoria abruzzese sul 82 a 77.

 

 

 

Matteo Bellinazzi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy