Cookie Policy

Virtus, sei proprio tu? Al PalaDozza banchetta Pistoia

by • 7 Aprile 2019 • evidenza, Virtus BolognaComments (0)43

Legabasket Serie A – 25ª giornata

Virtus Segafredo Bologna – OriOra Pistoia 67-78

(11-22, 33-45, 50-61)

 

I tabellini

Bologna: Punter 2, Moreira, Pajola ne, Taylor 3, Baldi Rossi 8, Cappelletti 4, Kravic 13, Chalmers 13, Aradori (K) 13, Berti ne, M’Baye 6, Cournooh 3.

All. Djordjevic, 1° Ass. Bjedov, 2° Ass. Fedrigo

Pistoia: Bolpin, Mitchell 20, Della Rosa 3, Peak 6, Krubally 26, Auda 12, Di Pizzo ne, Querci,  Crosariol 2, Del Chiaro ne, Mesicek 8, Odum.

All. Moretti, 1° Ass. Bongi, 2° Ass. Billeri

Arbitri: Bartoli M. (TS) – Attard B. M. (SR) – Morelli D. (BR)

Osservatore: Cerebuch G. (TS)

Segnapunti: Mercogliano A. (PR)

Cronometrista: Sandri F. (BO)

24 Secondi: Balotta S. (PR)

Spettatori: 5000 ca.

 

07.04.2019, PalaDozza (BO) – Profondo biancorosso per la Virtus, che incappa in una sconfitta pesante quanto meritata: al PalaDozza arriva una OriOra con il fuoco negli occhi e un cuore enorme. Quello di Paolo Moretti, chiamato a risollevare le sorti e la classifica del club toscano, che riesce a trasmettere a tutti i suoi giocatori la voglia di combattere necessaria per portare a casa i 2 punti.

Non si salva nessuno nella brutta serata bolognese: Punter assente, Aradori mono-tono, Kravic impacciato e M’Baye poco ispirato. Senza dimenticare Djrodjevic, preso da una gestione furiosa e con rotazioni a volte affrettate, e nessuna indicazione per attaccare la zona ben messa in campo da Pistoia.

La classifica, letteralmente, piange per una Virtus a trazione esclusivamente europea, sfibrata in campionato e (apparentemente) senza più motivazioni per combattere davanti al suo pubblico.

Che stasera non ha apprezzato la figura, per niente.

La cronaca

Djordjevic sceglie Cappelletti in regia, Kravic subito fallo in attacco; il #9 virtussino si incolla a Odum, ma è Krubally a creare problemi a rimbalzo: 0-2 Pistoia a 9’10”. Difesa molto adattata sugli esterni quella ordinata da Moretti, che in effetti riesce ad imbrigliare l’attacco bolognese. Cournooh lotta ma non recupera, Krubally continua a creare problemi in area bianconera. M’Baye non muove i piedi e ne approfitta Auda per lo 0-4 a 8’; Punter si mette in proprio senza risultati, Auda viene questa volta limitato da M’baye, e Cappeletti si guadagna la lunetta (1 su 2). Mitchell velleitario, ma Kravic non è presente in nessuno dei lati del campo; tocca ancora a Punter in solitaria fare -1 Virtus. Cournooh steso ma niente fischio, Auda corre e segna (3-6), seguito da Peak per il 3-9 pistoiese. Chalmers e Kravic fanno 0 su 3 in 2 azioni, e il canestro di Krubally obbliga Djordjevic al timeout, sul punteggio di 3-11 in favore degli ospiti a 4’13”. Dentro Aradori con Baldi Rossi, la Virtus si sblocca ma non approfitta degli errori pistoiesi, mentre Mitchell è presente e fa 5-13. Tripla di Della Rossa allo scadere dei 24” (5-16), Virtus sprecona in attacco e disattenta in difesa: banchetta il solito Krubally a rimbalzo per il 5-18 a 1’52”. Taylor esplora in penetrazione (6-18), Auda si muove sul blocco e provoca fallo in attacco; la Virtus gioca per Baldi Rossi, che segna con un bel movimento il -10 bolognese; Moreira manda Mesicek in lunetta (1 su 2), Aradori arpiona la palla vagante per il -8, ma Mitchell allo scadere infila la tripla del 11-22 a fine primo quarto.

Ancora Baldi Rossi per Djordjevic, e il #8 sente la fiducia del coach, attaccando l’area; Aradori scheggia il ferro in sospensione, Moreira non riesce a contenere Crosariol, che in lunetta fa 11-23. Errore di Baldi Rossi, che recupera in difesa e lancia il contropiede bolognese, che manda Kravic in lunetta: 1 su 2, -11 Virtus. Kravic spazza il canestro, Taylor va corto, mentre Peak non sbaglia: 12-26 a 7’50”. Aradori riceve un colpo non sanzionato, e finisce per beccarsi tecnico (Mitchell 12-27). Kravic lotta a rimbalzo, e si guadagna la lunetta dopo aver segnato il 14-27: timeout Moretti. Kravic non converte il +1, la retroguardia bianconera è disattenta e permette a Peak di catturare tutti i rimbalzi; Krubally si libera di Kravic e segna senza pietà il 14-30, massimo vantaggio in 14’ di gara. Chalmers si guadagna i liberi con l’esperienza (1 su 2), poi Bologna riparte e segna con Cournooh e Kravic, a cui risponde Krubally con 4 punti consecutivi per il 20-35 pistoiese: timeout Virtus. Kravic e Cournooh non concretizzano sulla zona toscana, mentre Auda corre bene e segna; Kravic si fa trovare questa volta profonda, appoggiando da vicino il 22-37 a 4’15”. Torna Crosariol, che subito si conquista la lunetta, fra le proteste di Djordjevic: 1 su 2 del #15, +16 Pistoia. Persa leziosa di M’Baye, Kravic paga la cauzione con recupero, e arriva un mini-parziale virtussino: Chalmers e M’Baye fanno 5-0, che vale il -11 bolognese e conseguente timeout Moretti. Krubally fortunoso (27-40), Chalmers ispirato per il -10 Virtus; Chalmers difende, recupera e riparte: 31-40 dalla lunetta. Peak sbaglia da 3, Kravic si fa trovare più profondo di tutti e va in lunetta: 2 su 2, -7 Virtus. Rotazioni complicate dei bolognesi, che non arrivano su Mitchell, che affonda la schiacciata del +9 OriOra; errore Chalmers, Odum gestisce e serve Mitchell, che da lontano spara e segna il +12 con cui Pistoia va al riposo.

Pronti, via ed è Aradori ad appoggiare il -10, a cui risponde immediatamente Auda (35-47); persa di Punter per infrazione di passi, Kravic in ritardo su Auda che punisce da 2: 35-49, con successivo “palo” dello stesso Punter. Fallo di Punter e tecnico a Djordjevic: Mitchell fa 1 su 3, Aradori si muove bene senza palla per il -13 a 7’25”; non si chiude l’alley oop fra Aradori e Kravic, che recupera e conduce il contropiede – tripla sbagliata da Punter in transizione. La Virtus, spinta dal pubblico, si butta su tutti i palloni, e riconquista il possesso, prima del timeout richiesto da Moretti; torna Aradori con Taylor e Punter, ma sono M’Baye e Kravic a combinare bene per il -10 virtussino. Fallo di Kravic, Krubally attacca il mismatch per il nuovo +12 pistoiese, poi Taylor sbraccia su Della Rosa e riconsegna palla a Pistoia. Lo stesso Della Rosa attacca, la Virtus non comunica e spiana la strada al ventello di Krubally, che riporta i suoi sul +14. Tornano Baldi Rossi, Chalmers e Cournooh, e Crosariol regala il possesso alla Virtus per un blocco scomposto sul #15 bianconero; Moretti inserisce Bolpin per Della Rosa, il 2 su 2 di Chalmers riporta Bologna sul -12. Mesicek si guadagna la lunetta (1 su 2), Aradori sbaglia da tre ma Baldi Rossi è presente per il -11 Virtus; Pistoia cerca Crosariol, ma la palla è recuperata da Bologna, che attacca con un Chalmers in missione: 2 su 2, -9 Virtus a 2’29”. Fallo di Chalmers su Mesicek (1 su 2), tornano Taylor e Peak. Baldi Rossi profondo ma senza fortuna, Krubally è dappertutto e riporta Pistoia sul +13. Capitan Aradori si gioca l’1 contro 1 (48-59), poi M’Baye è bravo a far saltare tutti e pescare Baldi Rossi per il 50-59 a poco meno di un minuto dal termine del quarto. Mesicek fa +11, e un altro errore della Virtus non porta ai canestri di Mitchell e Peak, nonostante la doppia occasione colpevolmente lasciata da Bologna, che va all’ultimo intervallo sul 50-61.

Auda mal controllato da Aradori, che spende subito un fallo, ma ancora Auda gioca bene in area per il 50-63, per poi commettere il proprio 4° fallo a 9’13” – sostituito da Moretti. Aradori in lunetta (2 su 2), Virtus che non riesce ad abbattere il muro della doppia cifra di svantaggio, ma lavora con calma per caricare di falli i giocatori biancorossi. M’Baye fa esplodere il PalaDozza con la tripla, poi Mitchell inventa una magia per il nuovo +10 pistoiese – che diventa +11 con l’aggiuntivo. Attacco sconclusionato della Virtus, che perde palla con Aradori; Djordjevic riprova Cournooh e Kravic, Moretti risponde con Odum e Crosariol; Taylor corre e sprona la squadra, pescando poi Kravic che va in lunetta: 1 su 2, ma Crosariol spizza fuori e Virtus ancora in attacco sul -10. Rotazione furiosa di Djordjevic – Chalmers per Punter – ma Mitchell è una macchina e segna il 58-69 in faccia a Cournooh. Fallo di Peak su Chalmers, torna Baldi Rossi per M’Baye, e la Virtus torna a -9 con 6’ da giocare. Ora è Mitchell contro tutti (60-72), e la sfida con Cournooh fa salire la tensione che porta al fallo in attacco il #0 biancorosso, e alla protesta plateale anche di coach Moretti. Il tiro di Chalmers entra ed esce, Moretti rivuole Odum a gestire il pallone per Pistoia; la Virtus attacca male e solo coi singoli, e anche Aradori sbaglia a 4’ dalla fine del match. Djordjevic vuole parlarci sopra, ma la penetrazione di Punter non porta a punti, ma riconsegna il pallone nelle mani di Peak, ma è Mesicek a tagliare in due la difesa virtussina con la penetrazione e il fallo che valgono il +15 pistoiese a 2’51” dalla fine. Chalmers non molla, ma Aradori perde palla e rilancia Pistoia, che sapientemente gioca con il cronometro; Auda si guadagna la lunetta (0 su 2), e la Virtus non sembra più avere le gambe per tentare un recupero. Baldi Rossi 2 su 2, Della Rosa infrazione di passi, M’Baye segna il -11, ma Krubally spegne le speranze bianconere con un gioco da 3 punti che manda i titoli di coda su un match stortissimo per Bologna.

 

 

 

Lorenzo Gualandi

 

 

Iscriviti a Timeout Basketball

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy