Cookie Policy

Troppo morbida questa Virtus: sconfitta sul campo di Brindisi

by • 23 Dicembre 2018 • evidenza, TimeOut, Virtus BolognaComments (0)117

Serie A PosteMobile – 11^ giornata

Happy Casa Brindisi – Segafredo Virtus Bologna 89-81

 

I tabellini 

Virtus: Punter 15, Pajola, Taylor, Baldi Rossi 5, Cappelletti, Kravic 12, Aradori 9, Berti, M’baye 9, Cournooh 9, Qvale 8, all. Sacripanti.

Brindisi: Banks 27, Rush 6, Gaffney 7, Zanelli 2, Guido, Marzo, Moraschini 14, Cazzolato, Wojociechowski 2, Chappell 11, Taddeo, Brown 20, all.Vitucci

Parziali 29-13, 14-27, 25-16, 21-25

 

Geffrey apre le danze per Brindisi con una tripla ed un contropiede fulmineo che vale l’immediato 5-0 dei padroni di casa. Per la Segafredo invece ben 3 palle perse in 3 minuti e diverse imprecisioni al tiro. I bianconeri soffrono molto i rapidi contropiedi di Brindisi e a rimbalzo difensivo contro Brown, in attacco invece ad evitare l’allargarsi del gap ci pensa Punter da 3. Segafredo ancora in difficoltà nella difesa su Banks: massimo vantaggio Virtus e minuto Sacripanti. La Virtus prova anche la zona che viene però ingenuamente bucata da Moraschini con un 2+1, dall’altra parte anche fallo in attacco commesso da M’baye: buio totale Virtus. L’Happy Casa offre anche spettacolo con Brown che mette a segno la schiacciata del +16 biancoblu. 29-13 il punteggio con la Segafredo scomparsa dopo 5’.

 

Ancora ingenuità della Virtus in apertura del secondo periodo, con il fallo commesso sulla tripla di Moraschini. Alza l’intensità difensiva la Virtus raddoppiando a metà campo: il risultato sono palle recuperate e contropiedi che riportano i bianconeri a -9, time out Vitucci. Si alzano i ritmi a metà quarto con le squadre che cercano di correre e tirare nei primi 15 secondi delle azioni offensive: le percentuali sono basse da entrambe le parti, con la Segafredo che almeno rispetto al primo periodo riesce a mettere in campo intensità difensiva. La Virtus pare aver trovato anche ritmo offensivo con il Cournooh più efficace dall’inizio della stagione, la sua tripla e quella di Aradori permettono alla Virtus di tornare a -1. Time out Vitucci efficace: seguono infatti la tripla di Banks e il recupero difensivo. Brindisi più efficace sul finale del quarto ma Punter permette ai suoi di rimanere incollati: 43-40.

 

Sorpasso Virtus all’inizio del terzo quarto con Aradori molto caldo al tiro, mentre dall’altra parte ci sono i punti di Banks a tenere Brindisi davanti. Appena la Segafredo rallenta i ritmi offensivi, con le percentuali che si abbassano, l’Happy Casa corre con grande efficacia allungando nuovamente sul +7. Banks continua a fare coast to coast senza trovare opposizione, Sacripanti è costretto a riorganizzare la propria difesa. La Virtus affretta un po’ troppo il proprio attacco, sparando troppo spesso da lontano senza costruire nulla: il risultato sono basse percentuali da 3 che riportano la Virtus a -10 nonostante il buon secondo quarto. Sul finale del quarto sono ancora grossolane distrazioni difensive ed a rimbalzo a non permettere ai bianconeri di riavvicinarsi. 68-56 il punteggio.

 

4 punti di Qvale in apertura del quarto, con Brindisi invece che continua a sparare con poco senso da lontano. Dopo il time out Vitucci rientra Banks che si fa subito sentire in attacco, tenendo la Virtus a 8 lunghezze di distacco. Continuano ad esserci dei problemi tattici sulla difesa contro Banks che si trova a ricevere e segnare sotto canestro totalmente solo. Mortifera la tripla di Banks a poco più di 3’ dalla fine: la Segafredo crolla nuovamente a -15. Brindisi è convinta di averla vinta troppo presto, e sfruttando qualche disattenzione la Virtus torna a -8. Non c’è tuttavia l’energia difensiva sufficiente per riuscire a contenere i biancoblu che cercano nuovamente di perdere la partita con la tripla di Taylor che vale il -6, salvo poi controllare l’incontro nell’ultimo minuto senza commettere ulteriori mostruosità. Brindisi torna alla vittoria dopo 3 sconfitte consecutive, le Virtus ancora una volta si dimostra incapace di trovare quella solidità difensiva necessaria per portare a casa gare in trasferta. 89-81 il punteggio finale.

 

Matteo Cremonini

 

foto: Virtus Pallacanestro Bologna

Iscriviti a  TimeOut Basketball e seguici su Facebook

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy